Mailerlite in Italiano

MailerLite Italia: cos’è?

Mailerlite

MailerLite è uno strumento di email marketing basato sul web di cui si fidano oltre 600.000 utenti in tutto il mondo. Lanciato nel 2010, questo software di email marketing mira ad aiutare i freelance e le piccole e medie imprese a godere dei benefici dell’email marketing ad un costo accessibile.

Alcuni dei punti di forza principali di MailerLite includono la sua facilità d’uso, i bellissimi design di email e newsletter, e l’eccellente supporto clienti. Nonostante la sua semplicità, MailerLite è ricco di grandi caratteristiche e integrazioni.

Problemi comuni con il software di email marketing

Con così tanti strumenti di email marketing che offrono praticamente le stesse caratteristiche standard, la scelta di un buon strumento dipende dal tuo budget. Ci sono strumenti di fascia alta che offrono un set di funzioni più robusto, ma ci si può aspettare che siano costosi. D’altra parte, alcuni strumenti sono gratuiti o più economici, ma le caratteristiche che offrono sono piuttosto basilari.

MailerLite è uno di quei pochi strumenti di email marketing che offrono un buon mix di funzionalità e convenienza.

Caratteristiche principali di MailerLite

mailerlite in Italiano
Le caratteristiche principali di MailerLite possono essere classificate come segue:

Creazione di campagne Gestione degli abbonati Costruzione di moduli Integrazioni di automazione.

Queste funzioni sono accessibili dal menu del cruscotto, e alcune sono disponibili sulla home page. Nelle sezioni seguenti andremo più in dettaglio su queste caratteristiche.

1. Campagne

MailerLite ti permette di creare bellissime campagne email ad alta conversione per il tuo nuovo post sul blog, webinar o altri eventi. Puoi iniziare una campagna andando su “Campagne” nel menu della dashboard e poi cliccando su “Crea campagna”. Questa funzione “Campagne” è disponibile anche nella pagina di benvenuto.

Puoi scegliere tra quattro tipi di campagne:

Regolare: la classica campagna di email.
A/B split: testa due diversi formati di email. Con questa funzione puoi determinare quale configurazione di campagna avrà un tasso di conversione più alto delle altre.
Reinvio automatico: ti permette di reinviare campagne precedenti agli abbonati che non hanno aperto o cliccato sulle tue e-mail. L’oggetto e il contenuto dell’email da reinviare possono essere personalizzati per incoraggiare gli abbonati a rimanere in contatto con voi.
Campagna RSS: una campagna ricorrente per inviare automaticamente email RSS push ogni volta che hai pubblicato un nuovo post.

Creare una campagna regolare

Passiamo attraverso il processo di creazione di una campagna regolare. Dopo aver scelto una campagna regolare, ti verrà chiesto se vuoi iniziare da zero o no. Se preferisci un nuovo inizio, ti verrà chiesto di scegliere il tuo editor preferito: drag and drop nuovo o classico, rich text o HTML personalizzato.

Ho provato il classico editor drag-and-drop, e lo trovo fluido. La serie di blocchi di contenuto nella barra laterale copre la maggior parte di ciò di cui avrete bisogno, come video, immagini, firme, articoli RSS, pulsanti e link sociali. L’editor tiene anche traccia delle modifiche, quindi correggere gli errori è un gioco da ragazzi. C’è anche una galleria che permette di scegliere le immagini senza lasciare l’editor. Un’altra caratteristica unica è la possibilità di aggiungere i post di Facebook direttamente alla tua email.

Il vantaggio principale dell’editor drag-and-drop è che non avrete bisogno di alcuna conoscenza di HTML o di codifica per usarlo. Tuttavia, se volete lavorare con l’HTML, potete semplicemente passare all’editor HTML personalizzato.

Se non vuoi partire da zero, puoi scegliere un modello o riutilizzare una delle tue email esistenti. Sfortunatamente, i modelli sono disponibili solo per gli abbonati paganti.

Una volta che hai finito di progettare la tua email usando un editor o un modello, clicca su “Finish editing” e poi scegli un gruppo di abbonati o un segmento. (Notate che il gruppo è diverso dal segmento, di cui parleremo nella prossima sezione, “Gestire gli abbonati”).

Ti verrà quindi chiesto di rivedere e confermare la tua campagna. Il passo finale è programmare la tua campagna.

Gli altri tre tipi di campagna – A/B split, auto-resend e RSS – seguono i passi della campagna normale, con alcune opzioni aggiuntive.

2. Gestione degli abbonati

Segmenti e gruppi

Inviare una e-mail generica a tutti i tuoi iscritti non è un’opzione nell’e-mail marketing. Se vuoi aumentare i tuoi tassi di apertura, di clic e di conversione, è essenziale personalizzare le tue campagne. Ecco perché dovresti categorizzare i tuoi abbonati in vari personaggi il più possibile.

La maggior parte degli strumenti di email marketing fa questo attraverso i ‘tag’, ma MailerLite usa i ‘segmenti’ e i ‘gruppi’. Se pensi che segmenti e gruppi siano concetti simili, MailerLite li tratta in modo diverso. E questo rende l’approccio di MailerLite abbastanza confuso.

Se clicchi su “Abbonati” vedrai due schede separate per “Segmenti” e “Gruppi”.

Parliamo di segmenti. I segmenti si basano su una serie di regole. Gli abbonati saranno inclusi in un segmento se soddisfano le regole che hai definito per quel segmento. È possibile combinare le regole o definire una regola alternativa. La configurazione di una regola si presenta così:

I gruppi, d’altra parte, sono ciò che si potrebbe pensare come “tag” in altri strumenti di e-mail marketing. Puoi aggiornare i tuoi gruppi manualmente o usando una regola di automazione. (Vedere la sezione “Automazione” qui sotto per maggiori informazioni sull’automazione).

Con l’aiuto di MailerLite, c’è una guida aggiuntiva che ti aiuta a distinguere tra segmenti e gruppi. Mentre l’uso di segmenti e gruppi può confondere, queste due opzioni ti danno un nuovo modo per categorizzare ulteriormente i tuoi abbonati ed eseguire campagne più personalizzate. Se sei ancora confuso, puoi scegliere di non usare segmenti o gruppi, dato che entrambi sono puramente opzionali.

Campi, statistiche e pulizia inattiva

Queste tre schede sono le schede rimanenti sotto ‘Abbonati’. In “Campi”, MailerLite ha già elencato i propri campi, come email, cognome, nome, azienda e paese. Puoi anche creare campi personalizzati in questa sezione, caricando un file CSV della tua lista di abbonati o aggiungendo manualmente nuovi campi. I campi sono utili quando si creano i moduli.

“Stats” fornisce varie statistiche, compresi i tassi medi di apertura, clic, iscrizione e cancellazione.

Infine, la scheda “Clean Inactive” ti permette di rimuovere i membri inattivi che sono stati nella tua lista per più di sei mesi ma che non hanno aperto nessuna delle tue email.

3. Moduli

I costruttori di moduli di MailerLite ti permettono di creare moduli integrati, popup e landing page.

Forme incorporate

Creare un nuovo modulo, dare un nome al modulo e selezionare un gruppo di iscritti – questi sono i primi passi nella creazione di un modulo integrato. MailerLite ti porta ad una pagina dove puoi cambiare l’aspetto del modulo d’iscrizione e del messaggio di successo usando la scheda ‘Design’. Come potete vedere dalle immagini qui sotto, i moduli integrati sono di base e non ci sono modelli disponibili per la personalizzazione.

Leggi di più   SendinBlue Automation Test completo - La nostra opinione

Puoi poi mettere il codice embed sul tuo sito web in modo che il modulo appaia sulle pagine selezionate. Puoi anche configurare le funzioni del modulo usando la scheda “Impostazioni”.

Popup

I passi per creare, nominare e selezionare un gruppo di abbonati per i nuovi popup sono simili a quelli per i moduli incorporati. Tuttavia, a differenza dei moduli incorporati, i popup hanno dei modelli tra cui scegliere.

MailerLite ti porterà ad un’altra pagina dove potrai cambiare il design del modulo popup e il messaggio di successo.

Ma non è tutto. MailerLite fornisce opzioni aggiuntive per controllare il comportamento del popup tramite la scheda “Impostazioni”.

Pagina di destinazione

Se non sei ancora impressionato dal costruttore di moduli e popup integrato, l’editor di pagine di destinazione, una caratteristica unica di MailerLite, potrebbe convincerti.

Dopo aver creato una nuova landing page, averle dato un nome e aver scelto un gruppo di iscritti, ti verrà chiesto di scegliere un modello. Le scelte attuali includono: e-book, e-course, invito, pre-lancio, webinar, ‘coming soon’, lead generation e prodotto. Anche se le scelte attuali sono poche, dovrebbero essere sufficienti per iniziare a creare una landing page.

Ho provato il modello del webinar. L’editor di MailerLite offre 17 blocchi di costruzione e ulteriori opzioni di stile per creare e modificare sia la mia landing page che il messaggio di successo.

Inoltre, la prossima sezione ti permette di ottimizzare la tua nuova landing page per scopi SEO.

È impressionante che MailerLite offra un modo per creare tutte e tre queste forme – moduli integrati, pop-up e landing page – anche nella sua versione gratuita. Puoi anche abbinare colori e altri elementi di stile per far sì che questi moduli si adattino all’immagine del tuo marchio. Anche se altri fornitori di servizi e-mail offrono funzioni di creazione di moduli, potresti dover pagare per creare i tuoi moduli.

4. Automazione

L’automazione delle e-mail è una delle caratteristiche utili di MailerLite. Permette di creare flussi di lavoro basati sulle azioni della campagna. Esempi di azioni includono gli abbonati che aprono e cliccano sui link, gli abbonati che si uniscono a una lista, gli abbonati che aggiornano uno o più campi di contatto, o gli abbonati che passano da un piano freemium a un piano a pagamento. L’automazione di MailerLite è ordinata, semplice e facile da navigare. Lo stesso non si può dire per l’automazione di altri software di email marketing.

Per creare una nuova automazione, create prima un flusso di lavoro, poi impostate un trigger del flusso di lavoro. Dopo aver definito un trigger, è possibile aggiungere passi, come l’invio di un’e-mail o l’aggiunta di una scadenza, una condizione o un’azione. Per esempio, puoi creare rami sì/no in diversi punti per inviare email separate quando gli abbonati soddisfano o meno criteri specifici. Puoi anche usare l’automazione per impostare gli autoresponder o aggiornare i tuoi gruppi.

Anche se MailerLite ha diverse automazioni che offrono innumerevoli possibilità, non è ricco di funzionalità come ActiveCampaign e altre piattaforme di email marketing più sofisticate. Manca di elementi condizionali avanzati, e non vi permetterà di tracciare l’interazione degli abbonati con le pagine del vostro sito web.

5. Integrazione

MailerLite ha un gran numero di integrazioni disponibili. La lista è lunga e comprende Shopify, WooCommerce, PayPal, Stripe, Magento, WordPress, Facebook, Zapier, Zendesk, ClickFunnels, Slack, Trello, Basecamp 3, Google Docs, Google Sheets e Google Forms.

Inoltre, è facile integrare MailerLite con i siti WordPress utilizzando il plug-in WordPress. MailerLite fornisce anche l’accesso all’API degli sviluppatori, rendendo facile l’integrazione con altre applicazioni.

6. Altre caratteristiche Italiani

Altre caratteristiche di MailerLite includono

Reporting e analisi: MailerLite ha una funzione di reporting di base, ma non c’è una sezione dedicata a questo. C’è “Stats” sotto “Subscribers”, e ci sono anche rapporti nelle campagne. MailerLite ha un tracking e-commerce limitato, che si applica a WooCommerce e Shopify. Non c’è tracciamento sociale, ma c’è tracciamento dei clic.

Gestione dei bounce: dopo un hard bounce o cinque soft bounce, MailerLite sposta automaticamente gli abbonati in una cartella bounce dove puoi gestirli. Le e-mail rimbalzano quando la casella di posta dell’abbonato è piena o quando l’indirizzo e-mail non è valido.

Libreria di immagini illimitata: MailerLite non impone alcun limite alle dimensioni delle immagini.

Prezzi di MailerLite

MailerLite è un fornitore di servizi e-mail a prezzi accessibili. È ideale per le startup, le piccole e medie imprese e gli individui che non hanno molti soldi da spendere. Ci sono cinque modelli di prezzo, compresa una versione freemium. Tuttavia, se avete intenzione di utilizzare MailerLite per scopi commerciali, vi suggerisco di andare per il piano da 10 dollari al mese per ottenere tutte le caratteristiche e poter inviare e-mail illimitate.

Ecco i piani tariffari:

$0/mese (gratis): fino a 1.000 abbonati; fino a 12.000 email al mese; con funzioni limitate.
10/mese ($84/anno): fino a 1.000 abbonati; e-mail illimitate al mese; accesso a tutte le funzioni.
15/mese ($126/anno): da 1.001 a 2.500 abbonati; e-mail illimitate al mese; accesso a tutte le funzioni.
30/mese ($252/anno): da 2.5001 a 5.000 abbonati; email illimitate al mese; accesso a tutte le funzioni.
50/mese ($420/anno): da 5.001 a 10.000 abbonati; email illimitate al mese; accesso a tutte le funzioni.
Se siete curiosi di conoscere le differenze di caratteristiche tra i piani gratuiti e quelli a pagamento, guardate questa immagine:

Vi starete chiedendo: “MailerLite email marketing, cosa fa?”. Beh, per essere un semplice servizio di email marketing, fa molto. MailerLite ha alcune caratteristiche interessanti nella sua manica. Ecco le caratteristiche più notevoli di MailerLite:

Inviare campagne e-mail. Crea newsletter via e-mail con MailerLite, invia le tue promozioni via e-mail o usa RSS per inviare automaticamente digest dei contenuti del tuo blog.
Split A/B testing. Ottimizza le tue campagne email con l’A/B split testing sulle righe dell’oggetto, il contenuto delle email e altro ancora.
Fai crescere il tuo pubblico. Crea moduli mirati e pop-up da MailerLite sul tuo sito come costruttori di liste di e-mail e ottieni più abbonati.
Segmenta i tuoi abbonati. Usa la funzione “Marie Kondo” per inviare i messaggi più rilevanti ai tuoi iscritti. Puoi raggrupparli secondo le loro caratteristiche (per esempio età, sesso, paese), le loro attività (email cliccate, aperte) e creare liste.
Crea il tuo sito web e le tue pagine di destinazione. Con MailerLite non solo puoi creare email, ma anche landing page, moduli di iscrizione e (mini) siti. Possono anche ospitarli per voi.
Automazione del marketing. Inizia con un semplice flusso automatico di email di benvenuto. Oppure creare un processo di onboarding in dieci fasi, con più flussi, per i nuovi clienti. Potente.
Prezzo e valore eccellenti. MailerLite è molto economico rispetto ai suoi concorrenti. Si ottiene ciò che si paga. Vedi il nostro confronto dei prezzi qui
Supporto solido. Supporto 24/7 in live chat per risolvere qualsiasi problema con qualsiasi piano a pagamento.

Recensione di MailerLite: Invio delle tue campagne email in MailerLite

prezzo mailerlite
Naturalmente, MailerLite permette di inviare campagne email classiche, ma sono disponibili anche funzioni più avanzate. Ora diamo un’occhiata a MailerLite… Rivediamo i quattro tipi di campagne email che puoi inviare:

Leggi di più   ActiveCampaign: Valutazioni, tariffe, benefici e alternative

Campagne email: il tuo standard di email blast. Dai un nome alla campagna, rivolgiti a un gruppo di abbonati e crea un’email da inviare a loro.
Campagne A/B split: ottimizza le tue email. Testate un’email contro un’altra, che sia l’oggetto, il contenuto o il nome della campagna per ottimizzarla.
Campagne di risposta automatica: Simile a una campagna normale, ma la campagna viene inviata di nuovo a coloro che non hanno risposto al tuo primo invio. Utile per aumentare le aperture e i clic.
Campagna RSS: Hai un blog? Automatizza l’invio di nuove campagne quando metti il tuo nuovo contenuto sul tuo sito web. Ideale per i blogger e le newsletter e-mail a bassa manutenzione.
Editor di e-mail, modelli di e-mail gratuiti e feed di e-mail Per iniziare rapidamente la tua campagna, puoi usare uno degli oltre 60 modelli di newsletter gratuiti che MailerLite offre nel piano Pro. C’è molta varietà, e i modelli hanno un design moderno e mobile-friendly. È facile creare rapidamente una bella email.
Se volete creare il vostro modello, nessun problema. Il tuo business è unico, per la miseria 😀 La maggior parte inizierà con l’editor di email drag and drop, ma puoi anche importare HTML personalizzato. Una volta fatto, è possibile riutilizzare le email precedenti come modello di email per le campagne future. L’editor di posta elettronica MailerLite è il parco giochi principale :D. Ci sono più di 20 moduli pre-costruiti. Puoi trascinarli da sinistra sulla tela.

Blocchi di contenuto dinamico

Ora che abbiamo il nostro modello di email, passiamo alle cose divertenti. In MailerLite, puoi rendere il contenuto dinamico. Visualizza un blocco solo a un gruppo per una personalizzazione immediata. Tuttavia, se vuoi visualizzare un blocco per gli uomini e un altro per le donne, devi usare due blocchi – non puoi avere “variazioni” dello stesso blocco senza duplicarlo. Questo non è un problema. I blocchi speciali di trascinamento includono:

Blocchi video con GIF animate Blocchi di caratteristiche dei prodotti Messaggi sui social media Conti alla rovescia Modelli RSS Blocchi di sondaggi

L’intestazione e il piè di pagina possono essere facilmente standardizzati per tutte le e-mail. Così non dovrete cambiarli individualmente ogni volta che li aggiornate.

 

Integrare i video di YouTube nelle e-mail

I video nelle e-mail sono di gran moda. MailerLite rende facile incorporare un video di YouTube. Basta inserire l’URL e l’editor di e-mail trasforma il video in una GIF animata. Questo è molto bello, vorrei avere questa funzione in Marketo.

 

Anteprima dell’invio

Una volta che la tua e-mail è completa, condividila con i tuoi colleghi con un’anteprima di invio, in modo che possano controllarla prima di inviarla. Puoi anche condividere un link o scaricare un PDF. Le valutazioni delle e-mail sono in modalità desktop e mobile. Tuttavia, la personalizzazione non è inclusa in queste anteprime.

 

Programmare l’invio

Ora possiamo passare a selezionare gli abbonati per le nostre e-mail. MailerLite ha una logica avanzata per indirizzare le tue email esattamente ai segmenti giusti. Puoi programmare un invio a un’ora fissa o in base al fuso orario dell’abbonato (in modo che tutti gli abbonati ricevano l’email alla stessa ora locale). MailerLite Review: cosa pensiamo delle campagne email? La maggior parte del tempo in un software di email marketing è speso nella creazione di email, quindi deve essere buono. MailerLite non delude.

Una solida piattaforma di email marketing con molte caratteristiche Un solido editor di email con oltre 60 moderni modelli di email Facile da usare, e molte caratteristiche avanzate (embed di YouTube, sì per favore!)

Nel complesso, sono impressionato da ciò che si ottiene per il prezzo qui. L’editor di e-mail ha un sacco di funzioni. Con i modelli di e-mail, avrai un vantaggio nella creazione di bellissime campagne e-mail. È molto facile da usare (gli utenti di Mailchimp si sentiranno a casa) e allo stesso tempo si possono fare alcune cose piuttosto avanzate. So che molte grandi aziende non approfittano della metà di queste caratteristiche. Quindi ci vorrà un po’ di tempo per superare la piattaforma di editing delle email e di distribuzione delle campagne. Per provare l’editor di MailerLite, clicca qui.

3. Costruttore di moduli e pop-up MailerLite

Con MailerLite Forms, puoi progettare i tuoi “strumenti di conversione” – moduli di iscrizione alla newsletter per i visitatori del sito e pop-up che pubblicizzano una vendita. Ci sono due tipi di moduli: moduli pop-up e moduli incorporati nel sito web. Anche se i modelli sono diversi, il modo di creare moduli in MailerLite è lo stesso. L’editor di moduli e pop-up Quando si crea un sito web pop-up, i modelli sono il punto di partenza preferito. Puoi anche andare direttamente all’editor e creare esattamente quello che vuoi. Creare un modulo o un pop-up è abbastanza semplice. È possibile personalizzare i caratteri, il testo, i colori e aggiungere immagini. È possibile aggiungere campi del modulo, in modo da ottenere più di un semplice indirizzo e-mail. Chiedete le preferenze dei clienti, nomi, indirizzi, quello che volete. I moduli sono più semplici del generatore di newsletter. Si sceglie un formato (predefinito, orizzontale o carta con immagine) e questo è ciò che si ottiene. Automatizzare moduli e pop-up Dopo aver creato il modulo opt-in, aggiungi il flusso di follow-up. Potresti voler far confermare ai nuovi iscritti la loro iscrizione e poi inviare diverse email automatiche di follow-up (MailerLite marketing automation). È bello poter scegliere il doppio opt-in modulo per modulo. Non è necessario specificarlo per l’intera istanza. Questo è un bel po’ di flessibilità. Puoi creare un modulo europeo per la legislazione GDPR e un altro per gli Stati Uniti, dove le leggi sulle email sono un po’ più, diciamo, libere ….! Ora definiamo quando il tuo pop-up appare, a seconda dell’ora del giorno, della profondità di scorrimento della pagina o solo su certe pagine. Molto efficaci sono gli exit intent pop-up, che mostrano un pop-up quando qualcuno inizia a lasciare una pagina web. Ci sono plugin di Mailerlite per WordPress e l’integrazione di Shopify, quindi il modulo e i pop-up possono essere aggiunti automaticamente su queste piattaforme. Moduli e pop-up in MailerLite: abbastanza avanzati I moduli in MailerLite sono inclusi in tutti i loro piani e sono abbastanza avanzati, quindi non avrete bisogno di un software di pop-up separato. I moduli pop-up hanno molteplici trigger, e si può automatizzare quasi tutto ciò che accade dopo la compilazione di un modulo. Un marketer può utilizzare questa funzione per costruire campagne avanzate in cui un utente compila un modulo e passa attraverso una serie di email progettate per convertire su un particolare prodotto. Non si può battere questo per il prezzo.

4. MailerLite Website e Landing Page Builder

MailerLite ha un costruttore di siti web e landing page. Ma le caratteristiche delle landing page di MailerLite sono competitive con un CMS come WordPress? Puoi ospitare le landing page e i siti web di MailerLite sia sul loro dominio (.mailerpage.com) sia visualizzarle sul tuo sito. Quindi, se hai già un sito web, puoi usare il landing page builder di MailerLite per aggiungere qualche altra landing page. Se non hai un sito web, puoi anche usare il costruttore di siti web per creare il tuo mini-sito. Ottieni una pagina rapidamente con l’hosting MailerLite, e in futuro potrai migrare a qualcos’altro. Diamo un’occhiata alle caratteristiche. Landing Page Editor di MailerLite Puoi creare una landing page da zero, o usare uno dei 30 modelli di landing page pre-fatti da MailerLite. (sul piano a pagamento). L’editor di pagina è identico all’editor di email (come dovrebbe essere!). È possibile aggiungere “blocchi di contenuto” modulari utilizzando l’editor drag and drop. Nell’ultima pagina puoi cambiare le impostazioni della pagina di destinazione.

Leggi di più   GetResponse: Test, valutazione, prezzi e alternative per questa piattaforma di email marketing

Questi parametri sono i seguenti:

Il titolo della pagina
L’URL della pagina
Riferirsi a parametri come i metadati della pagina
Descrizioni e metadati di condivisione sociale
Codici di monitoraggio di Google Analytics.
Costruttore di siti web di MailerLite
Il costruttore di siti web di MailerLite permette di creare semplici siti web con più pagine. L’unica stranezza è che quando crei un sito MailerLite, devi collegarlo a un gruppo di abbonati. Questo non ha alcun impatto negativo, ma è stato un po’ confuso all’inizio. I moduli possono essere collegati a diversi gruppi. I modelli di sito sono basati su diversi settori e casi d’uso. Per il test, ho scelto un sito web immobiliare: un template di cinque pagine con proprietà in primo piano sulla home page, pagine di annunci individuali e una pagina “Meet the Team”. Non ho ancora venduto una casa, ma chi lo sa :D. L’editor è lo stesso della pagina di destinazione. I modelli sono abbastanza buoni – non c’è bisogno di cambiare molto.

Recensione di MailerLite: Site Builder, cosa ne pensiamo?

perché usare mailerlite
Questa funzione è davvero fantastica. Puoi creare un sito web molto elegante usando una funzione inclusa nel tuo software di email marketing. Le parti migliori?

Costruttore di siti completo Possibilità di effettuare pagamenti (in arrivo tramite Stripe) User friendly e molti modelli utili inclusi.

Mentre le sue caratteristiche di email marketing sono simili a quelle dei concorrenti di MailerLite, le sue caratteristiche di landing page e sito web sono migliori. Questo incoraggia gli utenti ad andare oltre l’email marketing. Utilizzando MailerLite come WordPress per il loro CMS e hosting. Non tutti lo useranno, ma se lo farete, risparmierete un bel po’ di soldi.

5. Segmentazione e personalizzazione: gestione degli abbonati in MailerLite

Guardiamo la sezione “Abbonati” di MailerLite. Qui è dove gestirai la tua lista di email, creerai gruppi di segmentazione, creerai nuovi campi e farai rapporti sulla lista. Zoomiamo sulle caratteristiche di gestione delle liste di e-mail. Inizia dalla sezione “Tutti gli abbonati”. Qui è dove troverete tutti i vostri abbonati. I filtri permettono di accedere ai sottoinsiemi. Filtrare su qualsiasi campo del database o su filtri comportamentali come membro della campagna/numero di email inviate ecc. È possibile combinare i filtri per andare oltre. Dopo aver fatto la tua selezione, salva il segmento per usarlo in altre parti di MailerLite. Aggiungi nuovi abbonati man mano che si iscrivono. Altre opzioni sono scaricare un file CSV/TXT, copiare e incollare da Excel o importare da un database Mailchimp collegato. Se stai migrando da Mailchimp, questo è molto conveniente.

Segmentare i tuoi iscritti in MailerLite

Segmenti e gruppi sono potenti in MailerLite. Puoi creare gruppi dinamici o statici automatizzati dei tuoi abbonati. Per gli utenti di Mailchimp, i gruppi di MailerLite sono simili alle liste di Mailchimp. Le segmentazioni di MailerLite sono simili alle segmentazioni di Mailchimp….. Quindi come si usano i segmenti? È possibile creare una segmentazione o un gruppo basato su :

Appartenenza a un gruppo esistente (liste statiche) Qualsiasi campo del database Qualsiasi altro segmento Appartenenza a campagne email Appartenenza all’automazione (vedi automazione delle email) Comportamento (numero di email inviate, aperte o cliccate) Acquisti (con integrazione con il tuo negozio online).

Appartenenza a un gruppo esistente (liste statiche) Qualsiasi campo del database Qualsiasi altro segmento Appartenenza a una campagna email Appartenenza all’automazione (vedi automazione email) Comportamentale (numero di email inviate, aperte o cliccate) Acquisti (con integrazione al tuo webshop)

È possibile combinare tutte le segmentazioni di cui sopra. Questo dovrebbe permettervi di risolvere qualsiasi problema di segmentazione che potete immaginare. Analisi delle email in MailerLite Nella sezione statistiche c’è il rapporto sulla tua lista. Puoi eseguire le statistiche per “tutti gli abbonati” o per un gruppo specifico. MailerLite raccoglierà tutti i dati per quel gruppo e ti darà una visione dettagliata. Le statistiche delle email disponibili sono: crescita della lista, tasso medio di apertura e di clic, e metriche di disiscrizione. Inoltre, è possibile vedere i domini e i client di posta elettronica più importanti. Caratteristica interessante: Rimuovi automaticamente gli abbonati non impegnatiL’ultima scheda è una caratteristica interessante chiamata “Pulisci gli inattivi”. Ti permette di trovare e cancellare rapidamente le persone della tua lista che non hanno aperto un’email in sei mesi. Questo ti aiuterà a mantenere una lista pulita e impegnata, migliorando la deliverability e riducendo le possibilità di colpire la casella di spam. Naturalmente, è nell’interesse di tutti farti entrare nella casella di posta e migliorare la deliverability delle email.

Recensione di MailerLite: Gestione degli abbonati

opinione sul software italiano
Le funzioni di gestione degli abbonati e delle liste di MailerLite sono solide senza essere troppo pesanti.

Raggruppa gli iscritti dinamicamente (tramite segmenti) o staticamente (tramite gruppi) Crea i tuoi campi Report sugli iscritti all’email

Sono le caratteristiche di segmentazione che ti permettono di fare un email marketing più sofisticato. Rispetto a Mailchimp, la gestione degli abbonati e il reporting di MailerLite sono solidi. Ci piacerebbe vedere presto una segmentazione basata sui tag, come nel caso di Sendinblue per esempio.

6. Automazione delle e-mail in MailerLite

MailerLite Automation porta flussi di email automatizzati ai tuoi iscritti. Per esempio, imposta una serie di email di benvenuto usando gli autoresponder di MailerLite. Per prima cosa, si accede alla dashboard di MailerLite Automation. Creeremo un flusso di lavoro e costruiremo i nostri flussi automatici nell’editor di automazione. Iniziare con un grilletto. Cosa fa scattare questo flusso di lavoro? I trigger di automazione disponibili in MailerLite:

Quando un abbonato si unisce a un gruppo Un link viene cliccato Quando un abbonato compila un modulo Quando il campo di un abbonato viene aggiornato L’anniversario di una data La corrispondenza esatta di una data particolare nel tuo database.

Prezzi di MailerLite: Quanto costa MailerLite?

Il prezzo di MailerLite è basato sul numero di abbonati. Si ottiene un numero illimitato di e-mail e tutte le caratteristiche della piattaforma. Se volete provare il software, MailerLite è gratuito fino a 1.000 abbonati e 12.000 email al mese. Si ottiene la maggior parte delle caratteristiche del pacchetto gratuito. Una volta che inizi a usare MailerLite, avrai anche accesso al supporto 24/7 in live chat, ai modelli di email e alla consegna automatica delle email. Le informazioni complete sui prezzi possono essere trovate qui. I prezzi e i pacchetti di MailerLite sono estremamente bassi per quello che si ottiene.

Di Redazione: Vincenzo Danna

Sviluppatore informatico freelance e web writer SEO, Vincenzo Dani produce regolarmente contenuti per il blog e il forum www.abruzzoscuoladigitale.it. La qualità del suo lavoro e l'unicità del suo background ci hanno spinto a presentarlo a voi.